Home / Campagne / L’obbligo di sistemi anti abbandono sui seggiolini auto è legge

L’obbligo di sistemi anti abbandono sui seggiolini auto è legge

Mai più bimbi dimenticati in auto. È questo l’obiettivo della legge appena passata in Senato, che renderà obbligatori dal 1 luglio 2019 i sensori anti-abbandono per i seggiolini dei bambini fino a 4 anni.
L’allarme suonerà nel caso in cui si esca dall’auto senza aver tolto i piccoli dai sistemi di ritenuta.
Ora si attendono i decreti attuativi per conoscere i dettagli tecnici della novità: di certo si sa che si sta pensando ad aiuti economici e sgravi fiscali per aiutare le famiglie nell’acquisto.
Ovviamente rimane invariato l’obbligo previsto dall’articolo 172 del Codice della Strada di trasportare in auto i bambini fino a 150 centimetri di altezza con sistemi di ritenuta.

Ma cosa prevede la legge sui seggiolini anti abbandono?
Il provvedimento, che modifica l’articolo 172 del Codice della strada, si compone di quattro articoli e inserisce tra le fattispecie sanzionate per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini anche l’assenza in auto di un congegno di allarme che segnali la presenza dei passeggeri più piccoli.
L’obbligo riguarderà le vetture che trasportano bimbi di età inferiore ai 4 anni e la sua violazione sarà punita con una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro;
in caso di recidiva nell’arco di un biennio, è prevista inoltre la sanzione accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.
In attesa dell’emanazione del decreto attuativo, nei prossimi mesi – si legge in una nota riportata dalle agenzie – il ministero dei Trasporti e quello dell’Economia lavoreranno per trovare le coperture finanziarie per un incentivo all’acquisto dei sensori, che probabilmente sarà inserito già nella legge di Bilancio.
Prevista anche la realizzazione di una campagna informativa sul nuovo obbligo, finanziata con 80mila euro l’anno per il triennio 2019-2021.

L’amnesia dissociativa
Negli ultimi dieci anni, solo in Italia sono molte le vittime registrate tra i più piccoli per quella che gli esperti chiamano “amnesia dissociativa”.
CHE COS’E’?
un vuoto di memoria, causato dallo stress o dalla fretta, che colpisce i genitori causando l’abbandono involontario e inconsapevole in auto dei bambini.
Ecco perché è importante prestare la massima attenzione e utilizzare dei dispositivi che potrebbero essere d’aiuto nel caso in cui il troppo stress possa provocare questa dimenticanza che – nella maggior parte dei casi – potrebbe risultare fatale.

In attesa di sapere esattamente come dovranno essere i seggiolini anti abbandono sul mercato ci sono già soluzioni efficaci e funzionali, non troppo costose che rivelano la presenza del bambino a bordo quali ad esempio il Remmy o il Tippy che basta montarli sul vecchio seggiolino.

Ma facciamo un ripasso sulla normativa:

Seggiolini auto: normativa Codice della Strada

Come scritto all’inizio, il Codice della Strada disciplina all’articolo 172 l’uso delle cinture di sicurezza e i sistemi di ritenuta per bambini.

Nello specifico, il comma 5 dispone che i bambini non possono essere trasportati, utilizzando un seggiolino di sicurezza rivolto all’indietro su un sedile passeggeri protetto da airbag frontale, a meno che l’airbag medesimo non sia stato disattivato in maniera automatica.
Secondo il comma 6 tutti gli occupanti, di età superiore a tre anni, dei veicoli in circolazione delle categorie M2 ed M3 devono utilizzare, quando sono seduti, i sistemi di sicurezza di cui i veicoli stessi sono provvisti.
I bambini devono essere assicurati con sistemi di ritenuta per bambini, eventualmente presenti sui veicoli delle categorie M2 e M3, solo se di tipo omologato, secondo quanto previsto al comma 1.

In caso di violazione delle norme sui seggiolini auto si potrà incorrere in una sanzione amministrativa pagando una somma da 80 euro a 323 euro.

La normativa R129-02 ha subito delle modifiche, entrate in vigore nell’estate 2017, relative ai seggiolini destinati ai bambini a partire dai 125 cm di altezza.

Con la seconda fase di questa normativa i seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm di altezza potranno o meno essere dotati del sistema Isofix. I genitori avranno quindi la possibilità di scegliere la modalità di installazione che preferiscono, mentre, secondo la normativa 2017 ECE R44-04, i bambini fino a 125 cm dovranno obbligatoriamente essere protetti da un rialzo con schienale che consentirà una migliore disposizione della cintura sulle spalle del bambino.

Check Also

recup lazio

nuovo numero del Recup

REGIONE LAZIO: dal 1° novembre sarà attivo il nuovo numero del Recup per prenotare le ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

× Cerchi aiuto?

È possibile inviare un messaggio