Home / News / Eventi e Convegni / DA OGGI AL VIA LA CONCILIAZIONE OBBLIGATORIA

DA OGGI AL VIA LA CONCILIAZIONE OBBLIGATORIA

Da oggi la parte coinvolta in una lite, civile o commerciale, è obbligata a cercare in via preliminare un accordo amichevole con la controparte. L’obiettivo è alleggerire la macchina della giustizia, cercando di risolvere in via stragiudiziale le controversie. 

 

In una prima fase la mediazione obbligatoria interesserà solo alcune materie: dalle successioni ai contratti bancari alle locazioni. Il secondo tempo della partita prenderà avvio il 20 marzo del 2012, quando la conciliazione facoltativa diventerà un pallido ricordo anche nelle liti condominiali e in quelle legate alle Rc auto. Con la mediaconciliazione obbligatoria si profilano grandi opportunità dal punto di vista della riduzione dei tempi di soluzione delle liti: con questa opzione si punta a scongiurare le lungaggini bibliche che caratterizzano la giustizia ordinaria e ad alleggerire la macchina della giustizia. Ci sono poi vantaggi sotto il profilo del contenimento dei costi: in primo luogo perché il cittadino, se il tentativo di conciliazione raggiungerà il suo risultato e l’accordo tra le parti sarà raggiunto, non dovrà più rivolgersi a un legale. Poi perché se la proposta avanzata dal mediatore non sarà accettata, la parte che l’ha rifiutata dovrà sobbarcarsi le spese di giustizio – anche nel caso in cui risultasse vincitore in tribunale – se il contenuto della sentenza definitiva corrisponde a quello della proposta.

 

Check Also

pegaso 7

Università telematica Pegaso: Lectio Magistralis

10 maggio 2016 Mondoconsumatori alla Lectio Magistralis del Grande Emerito Prof. E Giudice Guido Calabresi. ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

× Cerchi aiuto?

È possibile inviare un messaggio